Le cose di Marzo

Marzo è stato un mese particolarmente complicato che saluto volentieri, ma ovviamente non è stato privo di scoperte, e quindi eccole qui :)

Comincerò dalla categoria telefilm, questo mese ho cominciato a seguire 4 nuove serie. La prima di cui ero molto curiosa era lo spinoff di “24″ ossia “24 – Legacy“m, in onda su Fox.  Non ero partita onestamente con grandi aspettative, essendo una fan di Kiefer Sutherland da quando uscì “Linea mortale” (e ehm sono parecchi anni :D ), immaginavo che non avrei particolarmente apprezzato una storyline senza Jack Baur, ma la verità è che il format pur essendo rimasto lo stesso e quindi con eventi narrati in tempo reale, contiene sempre più violenza. E poi c’è il fatto che il nuovo protagonista non mi piace per niente, purtroppo secondo me non ha un briciolo del talento di K.S….quindi per me bocciata.

Su Sky Atlantic invece ho scoperto una mini serie che mi sta piacendo moltissimo, “Big little lies“; ha un cast davvero stellare, le protagoniste sono Reese Whitertspoone, Nicole Kidman e Shailene Woodley nei panni di tre donne di Monterey che si ritroveranno invischiate in un delitto, di cui però non si sa ancora nulla (un po’ come era stato per la prima stagione di “The affair”). Le location, inutile dirlo, sono spettacolari, la trama è interessante (almeno fin’ora, sono alla quinta puntata) e quindi lo consiglio senz’altro.

Poi ho seguito “The mick” su Fox, una commedia abbastanza divertente e irriverente dove la protagonista, Mackenzie Murphy detta Mick, è una quarantenne nullafacente che vive di espedienti, finchè un giorno si ritroverà a dover assumere la tutela dei tre nipoti (abbastanza particolari) nella lussuosa villa della sorella, quando quest’ultima e il marito fuggiranno dagli Stati Uniti per evitare una condanna per frode. Sono puntate da 20 minuti, carine, adatte per farsi due risate.

Infine questo mese è ricominciato sempre su Sky Atlantic “In treatment” con la terza e (aimè) ultima stagione, nella quale ci sono nuovi pazienti davvero molto interessanti per il dottor Mari, ad esempio Margherita Buy, che adoro. Questo lo consiglio particolarmente. 

 

Sono andata al cinema soltanto una volta e ho visto “Rosso Istanbul” di Ferzan Ozpetek, che essendo uno dei miei registi preferiti aspettavo da molto, avendo anche letto il libro da cui è ispirato. Però devo dire che stavolta sono uscita dal cinema un pochino perplessa. Di solito io e le mie amiche non perdiamo mai un suo film, e in sala consumiamo chili di fazzoletti. Stavolta no. No perché anzitutto la trama del libro è stata trasposta solo in parte e arricchita di nuovi personaggi, e poi perché proprio non ci ha convinte. Anche se ambientazione e fotografia sono ovviamente meravigliose (sono anni che vorrei visitare Istanbul), questo film non mi è entrato nel cuore come i precedenti.

Ma ci sta, alcuni film vengono fatti per il pubblico e certi altri probabilmente per se stessi. Sarà per la prossima :)

Il libro del mese è stato il tanto chiacchierato “Le otto montagne” di Paolo Cognetti, che è candidato al premio Strega di quest’anno. Solitamente non leggo casi editoriali ma da questa storia ero attratta e devo dire che mi è piaciuto tantissimo (ma ne parlerò poi nel post sui libri del mese).

 

Per la categoria make-up ho un nuovo preferitissimo, si tratta del nuovo Inkme eyeliner di Neve Cosmetics, nella colorazione “Ankh” che fonde viola-blu-grigio in una tinta bellissima, e dura tranquillamente tutto il giorno. Era da tempo che cercavo un eyeliner che avesse una formulazione più verde possibile ma che non contenesse alcol come la maggior parte di quelli in commercio, e devo dire che questo mi sembra molto soddisfacente (sapevo che alcuni colori necessitano di un paio di passate per essere perfetti e infatti è così ma per me è una cosa più che accettabile), infatti lo prenderò sicuramente anche in nero :)

 

Per quanto riguarda le scoperte culinarie, questo mese volevo segnalare le “velette” biologiche con ceci e curcuma che ho trovato in offerta da Eataly e che spero vivamente di ritrovare perché secondo me sono molto particolari e con un ottimo gusto pur essendo senza uova e senza latte :)  

 

Ma la cosa che mi ha davvero rapito il cuore è la crema spalmabile bio della Ecor al cacao intenso. Ovviamente è senza olio di palma, e se fin’ora in questo ambito la mia preferita era la Novi, seguita da quella Rigoni (di entrambe ho già scritto), devo dire che questa potrebbe andare anche a minare il primo posto :)

 

Tra i preferiti del mese poi volevo raccontare della piccola libreria in stile “bookcrossing” che ho trovato in ospedale; questo mese ci sono capitata spesso e mi è sembrata un’iniziativa bellissima. Spesso sento di persone che non sanno come disfarsi dei propri libri, e addirittura li buttano nei cassonetti (orrore, non fatelo MAI! Biblioteche, ospedali e scuole sono sempre posti migliori per dargli nuova vita, se non avete voglia di barattarli con altri libri o di venderli, ma buttarli NO). Questa iniziativa si chiama “libri d’attesa” ma sicuramente un angolino dove poter lasciare i propri libri c’è in qualunque ospedale. 

 

Link che più mi hanno colpita questo mese:

La “Guerriglia reading” sui tram di Milano

La simpatica famiglia del professore disturbato in diretta con la BBC  

La lettera di Amy…

L’immagine del mese invece è una foto che è diventata abbastanza virale, si tratta dell’anziano che ascolta il grammofono tra le macerie di Aleppo (se volete saperne di più troverete sicuramente tantissimi articoli a riguardo), che non credo abbia bisogno di parole.

 

 

 

Vorrei chiudere il post con questo bellissimo video girato nel mio amato Parco degli Acquedotti con un drone, se non lo conoscete poi ditemi se non è proprio una “Grande Bellezza!” :)

Bene, queste sono più o meno le cose che hanno caratterizzato il mio mese di Marzo. Quali sono state le vostre?

Buona primavera! :)

 

 

Tags: , , , , , , ,

Un commento

Feed dei commenti

  1. andreapac’s avatar

    Buona domenica delle Palme Misia anche se in ritardo
    non ci crederai ma a marzo ho scoperto TimVision con tanti films
    un bel passatempo tutto compreso con la fibra tim
    Misia la mia vita non è cambiata ma nei momenti di riposo mi guardo un bel fil e per un montanaro è già tantissimo. Sono 37gg che non scendo in città, chi sa che cambiamenti…

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Codice di sicurezza: