Letture di Maggio (Consigliati&Sconsigliati)

Le mie letture dell’ultimo mese consistono in tre libri cartacei ed un ebook.

 

Ho iniziato il mese con Stephen King ed il suo “Mucchio d’ossa” (edito Sperling&Kupfer, prezzo 12.90e, pagine 624). Ogni tanto cerco di recuperare qualche libro di King, e stavolta sono stata attratta da questo, uscito nel 1998. E’ la storia di Mike Noonan, scrittore quarantenne di successo che all’improvviso resta vedovo. L’amata moglie Jo muore infatti all’improvviso, e quando quattro anni dopo si ritroverà in crisi creativa (oltre che personale) deciderà di trasferirsi a tempo indefinito nella casa di campagna, dove non ha più messo piede dalla morte di lei. Qui ovv.te si verificheranno fenomeni bizzarri…quello che ovv.te ci si può aspettare da King. Devo dire che questo libro mi ha tenuta incollata bene alle sue pagine e l’ho terminato in pochissimi giorni, e mi è piaciuto moltissimo. Non ho letto tantissime cose di King ma non mi ha mai delusa (beh tranne con “La lunga marcia”, risalente a tantissimi anni fa e che decisamente sconsiglio…) e forse collocherei questo libro una spanna sopra tutti. Dopo averlo finito sono corsa a recuperare l’adattamento televisivo che è stato realizzato nel 2011 e che vede protagonista Pierce Brosnan nei panni di Noonan. Questo devo dire mi è piaciuto un pò meno (ma perché devono sempre cambiare dettagli anche importanti, perché??), e francamente avrei scelto un altro attore (adoro Brosnan ma nei panni del quarantenne scrittore forse non mi ha tanto convinta, con tutto il rispetto… Meryl Streep in “Mammamia” riusciva a passare per una quarantenne di tutto rispetto pur essendo, se non ero alla soglia dei sessanta…ma non è questo il caso  :P ), nel complesso comunque mi è piaciuto vedere la storia prendere vita.

La bella estate di Mélie” di  Barbara Constantine (edito Cairo Publishing, prezzo 15.00e, pagine 220). Questo libro mi è arrivato tramite uno swap a sorpresa di libri usati su Anobii, ed è stata una lettura senz’altro alternativa, che insomma mi ha fatto uscire un po’ dalla mia comfort zone. E’ la storia di Mélie, settantaduenne stravagante e dolce, e di sua nipote Clara che viene a passare l’estate da lei, nella campagna francese. Oltre a loro si fa la conoscenza di una serie di personaggi altrettanto stravaganti e teneri. Insomma una storia molto piacevole da leggere in un soffio :)

Il diciassettesimo conte” di Patrizia Marzocchi (edito Cento Autori, prezzo 14.00e, pagine 331), ho scoperto questo interessante libro tramite una catena di lettura su Anobii, se vi interessa è ancora in corso e la trovate qui. La storia racconta la seconda indagine dell’investigatrice privata Jolanda Marchegiani, alle prese con la ricca famiglia Castelli della Torre, nobile casata bolognese con evidenti e numerosi scheletri nell’armadio. Non posso dire molto altro per non spoilerare nulla, ma devo dire che ho trovato questo lavoro scritto davvero molto bene, Jolanda inoltre ha proprio il genere di ironia che piace a me e che nei libri ho rintracciato ad esempio nei romanzi di Stefania Bertola (di cui ho già scritto più volte e che rimane una delle mie scrittrici italiane preferite). La trama è appassionante e ben congegnata. Insomma un perfetto giallo estivo, assolutamente consigliato! :)

La più amata” di Teresa Ciabatti (edito Mondadori, prezzo 18.00e, pagine 218), questo l’ho letto in ebook  e si tratta di uno dei dodici libri candidati al prossimo premio Strega. Ne ero molto incuriosita e me lo sono finita praticamente tutto in treno durante il mio ultimo viaggio. Devo dire che lo stile della Ciabatti mi ha catturata subito, così come l’ambientazione toscana e i personaggi surreali, che poi sarebbero a quanto pare realmente esistiti dato che si tratta di una storia definita “autofiction”. La protagonista infatti è Teresa Ciabatti, anni 44 ed una vita tutta da analizzare per capire come mai sia arrivata ad essere una donna incompleta. Faremo quindi la conoscenza della sua famiglia: il padre Lorenzo, l’osannatissimo Professore primario dell’ospedale di Orbetello – per alcuni un benefattore, ma che forse avrà a che fare con alcuni fatti passati alla storia in maniera non molto positiva. La madre, Francesca Fabiani, donna di carattere, anestesista che rinuncia alla carriera per i figli e che ad un certo punto tenterà la “cura del sonno” che la porterà a dormire per un anno intero per dimenticare le delusioni. Il fratello gemello, che invece dal passato vuole fuggire e al quale credo il libro sia rivolto. Ma soprattutto Teresa, figlia agiata e privilegiata, “la più amata” dal Professore, ma certamente bambina e forse anche madre irrisolta. L’unico problema è che un finale vero in questa storia non c’è. Seguiamo questa storia familiare tra continui flashback e fatti reali o presunti tali, ma senza poi una conferma dell’effettiva verità. Questo mi ha abbastanza delusa…ma in ogni caso ho apprezzato il coraggio nel raccontare determinati fatti privati, in maniera decisamente apprezzabile. Il libro quindi tutto sommato lo consiglierei, si tratta del secondo candidato allo Strega che leggo dopo “Le otto montagne” di Cognetti –  vorrei leggere anche “Gin tonic a occhi chiusi” di Marco Ferrante – e ovviamente sono curiosa di vedere chi avrà la meglio.

Bene, queste sono state le mie letture nel mese di Maggio, quali sono state le vostre? Avete scoperto libri belli e appassionanti, da consigliare? Se sì sono tutta orecchi! :)  

Come sempre, vi auguro buone letture!

 

Tags: , ,

  1. andreapac’s avatar

    Buon giorno Misia, questo “Mucchio d’ossa” l’ho letto e almeno una volta rispondo conosco. Poco tempo da qualche mese per la lettura. Il lavoro mi chiama e dopo anni è tornato a correre. Tante note positive e l’unica è la mancanza di pioggia e il crescere di muffe e parassiti. Spesso devo intervenire su quelli. Grazie delle dritte raccolgo titoli e spero in tempi migliori per il mio arricchimento.

  2. andreapac’s avatar

    torno e non vedo il mio commento lasciato stamani.
    Chi sa?
    Mucchio d’ossa conosco e letto degli altri prendo nota. Da più tempo il lavoro tira molto per cui poco tempo libero e quello che trovo lo dedico ad altro compagnia e tante dormite. Rinfrescato assai ma niente pioggia e è un problema che sta diventando grave.

  3. Misia’s avatar

    Ciao Andrea, no la notifica mi era arrivata ma non riesco a gestire il blog dal telefonino :D
    Spero ti sia piaciuto Mucchio d’ossa :)
    Buona giornata!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Codice di sicurezza: