Letture di Novembre (Consigliati&Sconsigliati)

Eccomi con il post relativo alle letture del mese, il “wrap up”, quello che è un po’ il mio preferito :)

A Novembre ho letto 4 libri ed una graphic novel (una novità per questo blog!)

Ho letto “Una questione privata” di Beppe Fenoglio in ebook, (edito Einaudi, pagine 129, prezzo del carteceo 11.00), si tratta di un libro che volevo leggere da tempo, e mi sono decisa anche in relazione all’uscita del film al cinema nel cui cast figura Luca Marinelli. Si tratta di un libro molto famoso, uscito postumo nel 1963, a tema partigiano; libro che Italo Calvino definì come il romanzo che tutti avrebbero voluto scrivere. E’ la storia di Milton, un giovane ufficiale impegnato nella resistenza nelle Langhe; è innamorato di Fulvia (ragazza sfollata a causa della guerra), e tornando a visitare i luoghi che gli ricordano questo amore scoprirà che lei forse ha avuto una relazione con il suo amico Giorgio; il dubbio lo divorerà a tal punto da fare di tutto pur di trovare lui, anche quando lo scoprirà in mano ai fascisti. L’ho trovato davvero suggestivo e ho amato molto Milton e la sua umanità. La scrittura di Fenoglio mi ha catturata da subito facendomi letteralmente “vedere” la storia, e l’ho letto in pochissimo tempo.

Si è dibattuto molto sul finale diciamo non-finale di questa storia, trattandosi probabilmente di un libro incompiuto, ma io lo trovo davvero perfetto così. Consigliatissimo!

Subito dopo ho letto “Tutto il ferro della torre Eiffel” di Michele Mari (edito Einaudi, pagine 276, prezzo 22.00).

Mari era un autore che ero molto curiosa di leggere, ma devo dire che questo libro, ambientato nella Parigi degli anni ’30  e costituito da una serie di voli pindarici ed esercizi di stile, proprio non è stato nelle mie corde. Ho apprezzato certamente la scrittura, e voglio assolutamente leggere altro di suo, però la trama non è riuscita a interessarmi; ho portato a termine la lettura abbastanza faticosamente purtroppo e non posso onestamente consigliarlo. Peccato perché su questo libro avevo aspettative abbastanza alte.

Per rifarmi subito e a colpo sicuro ho letto quindi il quarto volume della saga dei Cazalet, che adoro, e che ha rappresentato infatti il mio preferito di novembre – ma se dovessi fare una classifica dei libri preferiti quest’anno ci sarebbero sicuramente questi volumi al primissimo posto.

Allontanarsi” di Elizabeth Jane Howard (edito Fazi Editore, pagine 669, prezzo 20.00). Ho trovato questo volume (le cui vicende avvengono dal 1945 al 1947) davvero molto denso, ed è sicuramente uno di quelli che mi è piaciuto di più insieme al primo della serie. Senza fare spoiler posso dire solo che dopo la guerra inevitabilmente alcuni amori finiscono, altri si saldano ancora di più o cominciano. Devo dire che se da una parte ho trovato assolutamente noiosa tutta la famiglia della sorella di Villy (ad eccezione di Christopher che mi sembra il più interessante) alla quale in questo volume si da abbastanza spazio, e sono rimasta leggermente delusa dall’evoluzione della storyline di Louise, dall’altra ho adorato Clary la quale mi ha sempre fatto molta simpatia pur non rientrando del tutto tra le mie preferite. A differenza di Archie o Zoe che si confermano due dei personaggi che più ho amato.

Stavolta il finale mi è piaciuto davvero moltissimo, mi ci sono infatti soffermata volentieri e leggerò presto l’ultimo volume, ma probabilmente a Gennaio…perché non sono ancora pronta a separarmi da questa meravigliosa famiglia! :)

Consiglio quindi questa saga a chiunque, perché è scritta divinamente e cattura sin dalle prime pagine del primo volume.

Ho letto poi “Spesso sono felice” di Jens Christian Grøndahl (edito Feltrinelli, pagine 112, prezzo 12.00), scrittore danese molto apprezzato. Si tratta di un libro uscito quest’anno che mi aveva abbastanza incuriosita. Ellinor è una donna di 70 anni che decide di cambiare vita e tornare a vivere nel quartiere dove aveva vissuto da bambina. I motivi di questo cambiamento li racconterà in una lunga lettera alla sua migliore amica, morta da anni. Non mancheranno devo dire i colpi di scena. Tuttavia questo libro non mi è piaciuto, non tanto per il modo lento con cui è raccontato (da un autore danese me lo potevo aspettare e anzi, forse l’ho letto proprio per ampliare i miei orizzonti letterari con qualcosa di diverso dal solito) quanto per la storia in se stessa che soprattutto nel finale mi ha lasciato molta amarezza. 

Veniamo infine alla graphic novel, si tratta di “Le ragazze nello studio di Munari“di Alessandro Baronciani (edito Bao Publishing, pagine 256, prezzo 21.00), che non sapevo essere un autore abbastanza noto in quest’ambito. Il libro è una riedizione. Io sono stata catturata dal titolo, perché adoro Bruno Munari (ricordo ancora la mostra che gli venne dedicata qualche anno fa all’Ara Pacis come una delle più belle che io abbia mai visto) e questo fumetto lo cita non solo nei titoli ma anche nei contenuti grafici con dei lavori di cartotecnica davvero notevoli. Le ragazze del titolo sono quelle che passano nella vita del protagonista, il quale cerca di sfuggire costantemente all’amore. Ho apprezzato molto le citazioni cinematografiche e così come quelle letterarie (ci sono tracce di Calvino!) e ho trovato molto poetico il finale…e sì, voglio cominciare a leggere qualche bella graphic novel su questo genere, se ne avete da consigliarmi quindi non esitate! :)

E come sempre vi chiedo, voi cosa avete letto di bello?

A proposito di libri però ci tenevo molto a segnalare anche l’uscita di un libro che definirei iconico, perchè si tratta di quello ufficiale dei mitici Goonies, che torna in libreria dopo anni…se c’è qualcuno che ancora non ha visto il film corra immediatamente a rimediare, tra l’altro è adatto per tutta la famiglia e perfetto per le feste.

Trovo che il libro sia un regalo perfetto per i bimbi degli anni ’80 come me (ma non solo) che apprezzeranno certamente questa bellissima edizione della Salani, direi un must have assoluto da tenere in libreria! :)

Sempre a tema anni ’80 sarebbe uscito anche il libro di “Labyrinth” illustrato, che ancora non possiedo ma spero arrivi presto a casa mia, lo trovate qui .

Buone letture! :)

 

Leggete anche: 

Letture di Natale e i miei consigli per regali “libreschi

 

Film da vedere a Natale, i miei preferiti (consigli per tutti i gusti e di ogni epoca)“ 

Tags: , ,

Un commento

Feed dei commenti

  1. complimenti per le tue recensioni librarie…

    Volevo informarti che, con l’approssimarsi del Natale, ho lasciato un augurio particolare per te nel mio blog…
    ciao cara Misia, un abbraccio :)

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Codice di sicurezza: