Le cose di Dicembre (Più libri Più liberi, 100Presepi, Mamma mia, preferiti random)

In ritardo ecco il mio primo post dell’anno, che sarà quello dei preferiti dello scorso mese di Dicembre, con il quale si chiude un anno abbastanza difficile, ma fortunatamente mai privo di luce e cose belle.

Iniziamo con gli eventi, a Dicembre ce ne sono stati diversi, a cominciare da “Più libri più liberi“, fiera della piccola e media editoria, che quest’anno si è tenuta nella famosa Nuvola di Fuksas all’Eur.
Avevo già visitato questa manifestazione qualche anno fa e avevo proprio voglia di tornarci, anche in considerazione della nuova location. Devo dire che non mi ha delusa affatto, perché quest’anno c’erano tutte le mie casi editrici preferite indipendenti, a partire da Fazi, dove ho acquistato l’ultima loro pubblicazione di Wilkie Collins con lo scorso fiera e in più mi sono accaparrata uno dei taccuini della saga dei Cazalet che per il momento si potevano trovare lì :)

 

Altra manifestazione che mi piace sempre visitare e che dove sono tornata volentieri è quella dei “100 presepi“, nella Sala del Bramante attigua alla Basilica di S. Maria del Popolo. Quest’anno ricorreva la quarantesima edizione di questa bellissima esposizione e comprendeva oltre 150 presepi da tutte le regioni italiane e dal mondo (tutte le foto vengono dalla pagina Facebook ufficiale perché non erano permesse foto), da quelli classici a quelli più disparati e fantasiosi.

 

Altro evento degno di nota è stato “Mamma mia!”, musical che ho visto al teatro Sistina il giorno di Santo Stefano. E’ stato uno dei miei regali di Natale e sono stata molto contenta di averlo visto perché si tratta di uno spettacolo davvero molto bello. Attualmente le repliche a Roma sono terminate ma lo spettacolo è in turnè e so che tornerà nuovamente al Sistina il prossimo Ottobre, anche perchè al momento non è ancora stata decisa la conclusione delle repliche (tutte le info qui). Il cast era veramente bene assortito, sia per quanto riguarda i protagonisti maschili (ossia Luca Ward -il mio preferito-, Sergio Muniz e Paolo Conticini) che femminili (tra le quali spicca una strepitosa Sabrina Marciano nei panni di Donna Sheridan, che furono di Meryl Streep nel film). Ci sono due atti da 140 minuti. Si ride, si canta, ci si diverte…la scenografia girevole è bellissima e c’è un’orchestra dal vivo che suona le canzoni più belle degli ABBA (in versione italiana)…cosa volere di più? :)

Tra l’altro a Luglio dovrebbe uscire il sequel del film, “Mamma mia: here we go again“. 

Per quanto riguarda la tv, un preferitissimo di Dicembre è “Incipit”, su Sky Arte, che consiste appunto nella lettura di alcuni incipit letterari da parte di Stefano Accorsi, che secondo me con quella voce potrebbe leggere anche l’elenco telefonico e io lo ascolterei :P

Qui ci sono i libri che sono stati oggetto delle puntate già andate in onda.

Tra i preferiti anche “Oltre le pagine“, il corto di Paolo Genovese per Feltrinelli. Menzione speciale per “Natale riciclato“, divertentissimo video di Natale di Antos :)

Per quanto riguarda i telefilm, il mese scorso di nuovo ho cominciato soltanto”Dark“, produzione Netflix che è in parte ambientata negli anni ’80 e per questo è stata anche accostata a “Stranger things” ma che purtroppo non ha niente della positività di quest’ultimo. Come suggerisce il titolo infatti è una serie a tinte fosche, girata in Germania e che si svolge su più piani temporali. Mi mancano ancora due puntate ma arrivata all’ottava qualcosa ha cominciato a disturbarmi e non so ee lo finirò…quindi no, non rientra tra i preferiti.

Tra i film, a Dicembre ho rifatto un po’ la mia solita maratona di film natalizi, ma quest’anno ne ho recuperato uno davvero carinissimo che era citato in una lista (mi pare) di Vanity Fair di film di Natale imperdibili. Si tratta di “Il sergente e la signora“, commedia del 1945 con Barbara Stanwyck in perfetto stile natalizio e devo dire che in effetti non l’avevo mai nemmeno sentito nominare ma che ho apprezzato molto.

Invece tra le uscite recenti mi è piaciuto molto “Il padre d’Italia“, film italiano leggero ma di spessore con Luca Marinelli e Isabella Ragonese, due attori bravissimi, e tra l’altro secondo me lui è perfetto per i ruoli di questo tipo, o meglio io lo preferisco in queste situazioni piuttosto che ad esempio nei panni dello Zingaro di “Jeeg Robot” :P Questo lo trovate in rotazione su Sky e ovviamente su Sky on Demand.

Poi c’è stata la mia scoperta del ritorno di Naj Oleari :) Questo brand è stato un vero e proprio cult negli anni 80 e 90, soprattutto per quanto riguarda le bellissime cartelle, io ne avevo ricevuta una con i coniglietti da parte di mia nonna per un compleanno (tra l’altro ce l’ho ancora perfettamente conservata), un ricordo meraviglioso :) Sono di nuovo in produzione e ne ho ordinata subito una della collezione invernale dal sito del nuovo produttore, la mia è la mini di colore taupe, la potete trovare qui. Ovviamente vi dico già che la qualità purtroppo è ben diversa da quelle iconiche di un tempo, però trovo che siano sempre molto carine e sfiziose. Inoltre se vi iscrivete alla newsletter avrete uno sconticino sul primo ordine, e insieme alla borsa me ne è arrivato un secondo per un prossimo acquisto, insieme ad un Chupa Chups :)

Per quanto riguarda la parte culinaria, immancabile a Dicembre è il mio amato panettone artigianale all’amarena Fabbri che trovo da Eataly e che quest’anno ha cambiato packaging. Come dolce all’amarena mi piace sia in versione panettone che colomba, ma il panettone ha sempre una marcia in più :)

Infine, link che mi hanno colpita questo mese:

La storia di questo bambino

Questa storia “social”

La storia di questa mamma

L’idea della “Banca delle visite

E questo è stato più o meno il mio mese di Dicembre. Com’è andato il vostro? Con questo post colgo l’occasione per lasciare i miei migliori auguri per un 2018 migliore, ma soprattutto felice :)

 

Tags: , , , , , , ,

Un commento

Feed dei commenti

  1. Auguri per questo 2018, qui partito non bene: pioggia e nebbia.
    Leggo dei 100 presepi e anche qui i paeselli e borgate si sono sfidati per il più bello. Presepi tanti ma disorientato per la poca gente alla messa di mezzanotte.
    Abbi cura di te

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Codice di sicurezza: