Cinema

Ti trovi nell'archivo degli articoli taggati con Cinema.

Anche questo Febbraio bisestile (a proposito, quant’è carino il Google doodle di oggi? :) )volge al termine, ed eccomi qui con gli highlights del mese.

Per quanto riguarda il cinema, ho visto “La corrispondenza” di Tornatore, che dal trailer mi aspettavo leggermente diverso, ma l’ho comunque bellissimo (lo consiglio con un bel po’ di fazzoletti in borsetta) Leggi tutto »

Tags: , , ,

Stavo pensando ai film d’amore più belli nella storia del cinema, e sicuramente ce ne sono a dozzine di patinati e glamour, con attori belli e impossibili e magari nemmeno troppo riusciti.

Ma non poteva non venirmi in mente quello che ritengo un capolavoro assoluto, “Anonimo veneziano” , datato 1970, regia di Enrico Maria Salerno, con Tony Musante e Florinda Bolkan.

Leggi tutto »

Tags: , , ,

Per quanto riguarda il post dedicato a questo Gennaio 2016, non posso non aprirlo con un omaggio  a David Bowie, il Duca Bianco, che purtroppo ne è stato protagonista con un’uscita di scena abbastanza inaspettata.

 

Tra i miei highlights del mese di Gennaio c’è stata sicuramente la giornata passata nel mio museo preferito di Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e contemporanea (o GNAM). Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Eccomi arrivata all’ultimo post di questo 2015, quello sulle cose preferite del mese di Dicembre. Comincerò con la bellissima gita fatta con le mie amiche a Salerno per vedere le luminarie, una proposta che mi è piaciuta tantissimo (e di cui, aimè, nn avevo mai sentito parlare, mea culpa!). Le “Luci d’Artista” sono sparse per tutta la città e scoprirle è davvero piacevole. Se come me non ne sapevate niente, potete rimediare fino al 24 Gennaio.

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,

Questo mese sono successi fatti molto gravi nel mondo, e vorrei iniziare il post con questo video senza ulteriori commenti in merito..

Per quanto riguarda i miei preferiti del mese, comincio con gli eventi. A  Roma ce ne sono stati due molto interessanti per i collezionisti del giocattolo vintage.

Il primo, Toyssimi, il 15 novembre

 

Leggi tutto »

Tags: , , , ,

Ieri pomeriggio in orario di pranzo ho notato che su can5 c’era l’ennesima visione di un film abbastanza famoso, “Sweet november“   (datato 2000) con Keanu Reeves e Charlize Theron. Una di quelle pellicole diventate ormai un classico moderno e a cui difficilmente si riesce a dire di no, anche se l’abbiamo visto mille volte.

Quello che però forse non tutti sanno è che si tratta di un remake, in realtà la pellicola originale risale nientedimeno agli anni ’60 ed è uscito in Italia con il titolo di “Dolce Novembre“ .

Ho scoperto che esistesse un remake qualche anno fa facendo zapping su Sky Cinema Classics (che devo dire riserva sempre belle sorprese). Il copione è pressoché identico, non ci sono grandi cambiamenti, eccetto il fatto ovviamente che la sceneggiatura è stata adattata ad una versione anni duemila più moderna e patinata ambientata a San Francisco anziché a New York, e che i protagonisti magari sono molto più belli e fashion. Per questo vedere l’originale forse potrà sembrare abbastanza curioso, ma direi che merita una visione, anche per  la bellissima New York sessantottina (in questo articolo tutti  luoghi del film).

Paragonare un originale con un remake è sempre un po’ rischioso e non sempre a sfavore del secondo, ma io ho un grandissimo debole per i film vintage, e soprattutto per quelli anni sessanta.

Perciò non posso che consigliarlo, sia a chi ama la versione moderna, sia a chi è attento alle belle commedie vintage. Il messaggio del film, di entrambi, è sicuramente significativo, Sara si preoccupa di vivere bene il suo tempo prestando attenzione alle piccole grandi cose della vita, e cercando di aiutare il suo prossimo a capirne il grande valore. 

E’ sostanzialmente una grande storia d’amore per la vita.

In ogni caso non poteva mancare nel mio angolo dei film da riscoprire.

 

 

 

Tags: , ,

Un altro dei miei film preferiti e che secondo me è da annoverare tra le commedie più carine degli anni ’60 è sicuramente “Fiore di cactus“, con il grandissimo Walter Matthau, Goldie Hawn (che qui vinse un Oscar come migliore attrice non protagonista) e Ingrid Bergman.

Julian (W. Matthau) fa il dentista ed ha una relazione con la bella e giovane Toni (G. Hawn), che lo crede sposato con figli ma questa è solo un’invenzione per non doverla sposare…che porterà ad una lunga serie di divertenti equivoci.

Una perfetta commedia ad incastro, ancora attuale e portata più volte a teatro anche  in Italia (l’ultima qualche anno fa, con protagonisti Eleonora Giorgi e Remo Girone). Ve la consiglio senza riserve se vi piace il genere e come scrivo sempre in questa serie di post sui film da riscoprire, se amate i film non scontati e non commerciali, dal sapore vintage (io ne vado pazza!) il dvd è facilmente reperibile, ad es. online su Amazon.

 

Altri miei consigli qui, qui, qui e sempre sotto i tags “cinema”, “film” e “consigli”

 

 

Tags: , ,

Oggi per la categoria film da riscoprire (ho già fatto un paio di recensioni, qui  e qui  ed altre poi sono sotto la categoria film )  adattissimi a queste domeniche in cui non fa ancora caldo e  magari si sta a casa senza sapere cosa guardare, vi parlo di “Ti ho sposato per allegria“,  con la grandissima Monica Vitti e Giorgio Albertazzi. Il film è datato 1967 ed è tratto dall’omonima pièce in 3 atti di Natalia Ginzburg del 1964 .

Due sposi novelli discutono dei motivi che li hanno portati al matrimonio, con una serie di flashback e assurdi personaggi secondari.

I dialoghi sono veloci e divertenti e nel complesso la storia non dimostra affatto la sua età anzi, magari cambiando delle piccole cose potrebbe essere benissimo rappresentata anche oggi (infatti so che recentemente è stata riproposta a teatro).

Oltretutto trovo il titolo meraviglioso.

Che altro dire, se vi piacciono le commedie, i film non troppo commerciali e magari anche le colorate atmosfere degli anni 60, questo film fa per voi. Io l’ho scoperto per caso un paio di anni fa e l’ho adorato, quindi lo consiglio.

E da grande appassionata di cinema quale sono secondo me non c’è niente di meglio che vedere per la prima volta un bel film di cui per combinazioni strane non siamo mai venuti a conoscenza. :)

 

N.B.: il dvd è facilmente reperibile, ad es. online su Amazon

Tags: , ,

Ho sempre trovato la festa delle donne una di quelle più commerciali, seconda forse solo a San Valentino… Ci sono ancora persone che non sanno che il motivo per cui si festeggia è in realtà una strage avvenuta nei dintorni di New York, dove alcune donne che protestavano per le disagevoli condizioni di lavoro alle quali erano sottoposte in una fabbrica, dopo diversi giorni di sciopero vennero rinchiuse all’interno del palazzo che poi prese fuoco. Morirono in 129. Questo succedeva l’8 Marzo 1908. Quindi capirete che spogliarelli e uscite goliardiche in quel giorno come se non ci fosse un domani possono sembrare abbastanza assurdi… :P ma ovviamente dico sempre sì alle rimpatriate con le amiche, che è quello che farò.

Ho pensato quindi ad alcuni film/libri che raccontassero di grandi donne - un po’ come avrebbero fatto le mitiche ragazze Gilmore organizzando una giornata più alternativa possibile :) -  e questa è la mia personale classifica (in ordine sparso) partendo dai film : Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Oggi voglio parlare di uno di quei film dal sapore vintage che credo poco conosciuto ma davvero bello :  “Le farfalle sono libere“  è uno di questi (ho già scritto ad esempio anche di “Harold e Maude” che è un altro gioiellino).

In verità mi è appena tornato in mente pensando a qualche film da vedere, ma è una scoperta di un paio di anni fa (grazie a Sky Cinema Classics, e poi l’ho rivisto,  anche in inglese).

Si tratta dell’adattamento cinematografico di “Butterflies are free”, di Leonard Gershe, che ha debuttato a Broadway nel 1969 (anche in Italia ne è stata  fatta una versione teatrale, nel 1971), il risultato è bella commedia con la mitica Goldie Hawn nel suo periodo giovanile (aveva già vinto l’Oscar come migliore attrice non protagonista in “Fiore di cactus“, che nel cast vanta anche il grande Walter Matthau, altra commedia spassosissima).

La storia è ambientata in una colorata a San Francisco post ’68 e la protagonista è Jill, ragazza libera e un po’ frivola, che un giorno per caso conosce il suo vicino di appartamento Don (che è  non vedente). Nascerà un’amicizia sui generis, prontamente ostacolata dalla mamma bigotta di lui.

Il ritmo tutto sommato coinvolgente e le battute veloci e divertenti ne fanno un film originale (ha anche ottenuto diverse premi tra Golden Globes e Oscar) e degno di nota, con l’ambientazione tipica di una pièce teatrale in quanto ambientato quasi esclusivamente in un interno. 

Lo trovo quindi perfetto per queste domeniche pomeriggio quasi primaverili dove si può ancora bere una bella tazza di the, e lo consiglio a soprattutto a chi ama le commedie romantiche e particolari magari retrò (o i film poco commerciali).

La citazione: “Chiedo solo di essere libero. Le farfalle sono libere. L’umanità non vorrà certamente negare ad Harold Skimpole quello che concede alle farfalle!” (a sua volta cit di Charles Dickens)

Trailer originale

 

 

(qui altri film che consiglio!)

Tags: , ,

« Precedenti